Genitori, Insegnanti, Educatori

Giocare con l’attenzione… per apprendere meglio!

Come può un genitore aiutare il proprio piccolo ad allenare e consolidare i prerequisiti fondamentali agli apprendimenti scolastici? La risposta si trova nel gioco! In particolare si tratta di giochi cosiddetti “attiva-mente”, ovvero attività che lavorano sull’attivazione volontaria dell’attenzione.

Insegnanti, Educatori

GAMBARU-Fare mentre si aspetta

Che sapore e quale colore ha questo nostro tempo quotidiano? Chi attraversa la quotidianità della vita dei servizi educativi come sta transitando questa nuova fase dello stare in questo tempo nuovo? Pratiche riflessive per fare spazio al pensare educativo diverso, nuovo: prosegue il viaggio fra passato presente e futuro.

Genitori, Insegnanti, Educatori

Giocare per esplorare e so-stare autenticamente nello spazio

Il gioco offre a bambini e bambine la possibilità di abitare il loro spazio esistenziale: questo implica la capacità di stare presso i luoghi e le situazioni, di esplorarli, di soffermarsi su di essi con la presenza del corpo, dei pensieri e dei sentimenti. Il tratto fondamentale dell’abitare è l’avere cura. il gioco è la modalità con cui fin dai primi mesi di vita, bambini e  bambine si accostano al mondo.

Cura di Sè

L’Insicurezza: pregio e occasione di Riflessività nella Pratica Educativa

L'insicurezza dovrebbe essere considerata un pregio in educazione, perché ci permette di prenderci del tempo di sospensione, un respiro, in cui farci delle domande e interrogarci sulle pratiche e sul senso delle cose. 

Genitori, Insegnanti, Educatori, Letteratura per l'infanzia

Poeta Naturale: l’espressione poetica nei bambini e nelle bambine

 Il bambino è un poeta naturale perché ha una caratteristica fondamentale per la poesia, che spesso noi adulti non abbiamo: è decondizionato.

Genitori, Educatori

Lo facciamo insieme, Vuoi?

I bambini ci osservano fin dai primi mesi di vita. Ad un tratto, quando iniziano a camminare o quando i loro movimenti sono più sicuri, ecco che come per magia non possono più solo osservare... vogliono partecipare alle routine domestiche quotidiane insieme ai loro care-giver! 

Letteratura per l'infanzia

Silent Book: magia di Immagini e Silenzi

I Silent sono albi che parlano tutte le lingue, proprio perchè lo fanno esclusivamente attraverso le immagini, superando così ogni barriera linguistica: educano allo sguardo, regalano ai lettori momenti di meraviglia e di “spaesamento”, alimentano la capacità immaginativa e instaurano una nuova relazione con la parola.

Letteratura per l'infanzia

L’importanza della lettura precoce

Leggere già mentre si è in attesa del proprio figlio o della propria figlia significa entrare in sintonia, creare le basi per la relazione di attaccamento e concedere al bambino o alla bambina di vivere un’esperienza che sarà in grado di riconoscere anche dopo la nascita.

Genitori

Il sostegno alla genitorialità

Famiglie: un percorso di crescita e cambiamento attraverso le nuove sfide educative di oggi e la necessità di un sostegno concreto.

Genitori, Letteratura per l'infanzia

La lettura ad alta voce: perché iniziare fin dai primi mesi di vita

Leggere ad alta voce significa esserci: so-stare nella relazione dove l’adulto è veicolo della costruzione del legame d’attaccamento.

Genitori

La vita che nasce: genitori si diventa.

L’arrivo di un bambino nella vita di un genitore è un’esperienza certamente totalizzante e altrettanto trasformativa rispetto alla propria Identità personale e al proprio ruolo all’interno della famiglia, tanto meravigliosa quanto destabilizzante: vivere emozioni contrastanti nei primissimi giorni di vita del piccolo è un fenomeno assolutamente normale di cui però si parla ancora poco.

Genitori

Come sos-tenere le famiglie con figli con disabilità

Resilienza e generatività sono doti fondamentali per un genitore, permettendogli di lasciare liberi i figli nel percorrere la propria strada.

Rimani aggiornato sui nuovi corsi e articoli, sconti speciali e novità. Iscriviti alla Newsletter