Formazioni Esperienziali

Per Educatori, Insegnanti e per chi opera in ambito educativo e sociale

Partendo da una riflessione personale possiamo crescere anche professionalmente, trovare strategie e modalità per portare avanti al meglio la nostra professione di educatori, insegnanti, operatori.

Le nostre proposte formative sono di tipo pratico-esperienziale (experiential-learning), poiché crediamo fortemente che l’apprendimento e il cambiamento avvengano attraverso l’esperienza su di sé. Partendo da una cornice teorica di riferimento i contenuti vengono sviluppati e vissuti nel gruppo, attraverso esperienze pratiche attinenti alla tematica a cui ci si rivolge.

formazione

Organizziamo durante l’anno diverse giornate formative e siamo disponibili a portarle anche in centri educativi, cooperative, asili nido, scuole dell’infanzia e primarie.

Per concordare un appuntamento conoscitivo per la realtà in cui lavori, contattaci:

info@ilcircodellafarfalla.it  329 3145624

 

QUI DI SEGUITO TUTTE LE NOSTRE PROPOSTE: 

  • DAI, LEGGIAMOCI SU! Formazione Esperienziale per Educatori 0-3: Modalità e Spunti Professionali-Creativi sulla Lettura nella Prima Infanzia: Come proporre la lettura ad alta voce e quella animata? Quali albi illustrati scegliere? Quali strumenti e strategie posso adottare con i bambini al nido?
  • SCUOLA dell’INFANZIA: ATTIVITA’ e LABORATORI di PREVENZIONE e di POTENZIAMENTO BES, DSA: Indicatori di rischio secondo CC 2011 su cui elaborare possibili laboratori di potenziamento per l’area matematica, del linguaggio e motoria, con l’uso di materiali didattici di sussidio.
  • IL COLLOQUIO CON I GENITORI: STRATEGIE E BUONE PRATICHE PROFESSIONALI. Abilità Relazionali e di Comunicazione; Ascolto attivo; Sospensione del giudizio ed Empatia; Comunicazione non verbale; Setting (tempi e spazio).
  • L’IMPORTANZA DEL PREGRAFISMO ALLA SCUOLA DELL’INFANZIA: il cammino che dalla grafomotricità porta alla scrittura. Il ruolo preventivo della scuola dell’infanzia nei disordini della scrittura.
  • OUTDOOR EDUCATION: Formazione Esperienziale per Educatori e Insegnanti. Breve storia delle scuole nel bosco e panoramica sulle pedagogie legate all’educazione in natura; Personalizzare il proprio servizio; I principi e il pensiero dello spazio outdoor.
  • PSICOMOTRICITA’ – FORMAZIONE ESPERIENZIALE (1° Livello): spunti pratici da utilizzare fin da subito nel lavoro quotidiano con i bambini, sperimentandoli prima su di sè e nel gruppo. In collaborazione con La Capriola – Studio di Psicomotricità.
  • PSICOMOTRICITA’ – FORMAZIONE ESPERIENZIALE sulla gestione dell’AGGRESSIVITA’ (2° Livello): formazione dedicata in modo specifico a esperienze legate all’aggressività: definizione, riconoscimento e gestione della stessa nei gruppi di bambini o adulti con cui si lavora. In collaborazione con La Capriola – Studio di Psicomotricità.
  • CORSO DI FORMAZIONE IN TUTOR COMPITI (1° Livello): strumenti e modalità utili alla gestione del singolo e del gruppo. In collaborazione con EduCare.
  • CORSO DI FORMAZIONE IN TUTOR COMPITI Dsa, Bes, Adhd (2° Livello): strumenti utili alla gestione del singolo e del gruppo in casi di disturbi dell’apprendimento, con studio pratico di casi. In collaborazione con EduCare.
  • MINDFULNESS & BURNOUT PER LE PROFESSIONI D’AIUTO: la formazione si svolge all’aperto, in mezzo alla natura e vuole essere un’occasione formativa esperienziale per riflettere sul rischio di burnout e sul come salvaguardare il benessere personale in ambito lavorativo.
  • LABORATORIO QUIET BOOK: creazione di un libro di stoffa creativo ed interattivo che aiuta i bambini a concentrarsi, a sviluppare la motricità fine, la sfera cognitiva e sensoriale. Laboratorio aperto anche a genitori.
  • LABORATORIO LA SCATOLA NARRATIVA: creazione di una scatola ricca di elementi per la drammatizzazione e la narrazione di un albo illustrato.
  • LABORATORIO IL MIO CALENDARIO: creazione di un calendario in stoffa interattivo da utilizzare al nido, a scuola o a casa.
  • ACCOGLIERE, ACCOMPAGNARE E SOSTENERE LE FAMIGLIE: riflettiamo su come e cosa facciamo per “accompagnare” le famiglie nel difficile ruolo genitoriale e in che modo possiamo facilitare nuove reti di relazioni con e tra loro: il colloquio individuale; gli incontri in sottogruppo o di sezione; le proposte laboratoriali e altre idee per coinvolgere le famiglie nella vita del nido.
  • INCONTRI GENITORI CON L’USO DI ALBI ILLUSTRATI: come utilizzare l’albo illustrato con gli adulti per favorire la circolazione di esperienze, il confronto, la riflessione e il contenimento dei vissuti su diverse tematiche (ambientamento, separazioni, emozioni, passaggi di crescita ecc).
  • DINAMICHE RELAZIONALI e COMUNICAZIONE nel GRUPPO di LAVORO: Ascolto attivo, Sospensione del giudizio, Empatia, Comunicazione, Cura di sé e dell’altro, in un’ottica migliorativa delle relazioni nel team educativo e nel lavoro con i bambini.
  • IL RUOLO DELL’EDUCATORE: dall’auto riflessione a un’idea condivisa del ruolo dell’educatore. Un percorso che dedica spazi di auto riflessione e di auto narrazione per aumentare la consapevolezza di sé, come persona e come educatore.
  • LE ROUTINE E I GESTI DI CURA: la “cura” dei momenti di routine al nido: l’accoglimento, il ricongiungimento, il pasto, il cambio e il sonno.
  • L’AMBIENTAMENTO: il bambino e la sua famiglia entrano al nido. Ricerchiamo un metodo comune professionale per vivere questo momento così “emotivamente intenso”: gradualità, trasparenza e accoglienza.
  • PRENDERSI CURA DI SE’ PER PRENDERSI CURA DELL’ALTRO: un percorso sulla CURA che prevede dei momenti da dedicare a sé stessi, al proprio benessere psicofisico, per poter prendersi cura dell’altro con equilibrio e consapevolezza.
  • LO SPAZIO: uno spazio che facilita, sostiene e stimola la creatività di educatori e bambini. La scelta e la cura degli arredi, dei materiali e della disposizione degli angoli ludici.
  • DALL’OSSERVAZIONE AL PROGETTO: l’osservazione come base sicura su cui creare o aggiustare, strada facendo, la progettualità al nido: perché e come osservare; il senso del progetto e le sue sfaccettature.
  • IL LABORATORIO TEATRALE: un percorso che offre agli educatori, oltre che ai bambini, una forte esperienza di creatività, con uno sguardo particolarmente proteso verso la dimensione emotiva. E’ un laboratorio espressivo-corporeo, in cui bambini e adulti possono mettersi in gioco e sperimentare con il proprio corpo e con le proprie emozioni.
  • IL GIOCO: avviare al gioco fin dai primi mesi. Processi di apprendimento che si attivano attraverso il gioco. Lasciare spazio al gioco libero… come? Proposte ludiche che stimolano creatività, piacere e interesse. I materiali da proporre ai nostri bambini. Il gioco in natura all’aria aperta.
  • VERSO UNA PEDAGOGIA OUTDOOR: partendo da una riflessione condivisa sugli spazi, gli arredi e i centri d’interesse, possiamo arrivare a progettare nuove idee di allestimento e di utilizzo dello spazio esterno, in linea e in continuità con quello interno.

Clicca qui per visualizzare il Calendario date formazioni 2019