Blog
Set 21

Counseling

“ Uno dei sentimenti più gratificanti che ioIMG_2381 conosca, ed una delle esperienze che meglio promuovono la crescita dell’altra persona, sorge dall’apprezzare un individuo nello stesso modo in cui si apprezza un tramonto. Le persone sono altrettanto meravigliose quanto i tramonti se io le lascio essere ciò che sono.”

Rogers

Sostenere, orientare, potenziare attraverso l’ascolto e l’empatia, lavorando sempre e solo nel QUI e ORA.

 L’obiettivo del Counseling è quello di mettere la persona nelle condizioni di comprendere la situazione in cui si trova e di gestire le sue difficoltà, attingendo alle proprie risorse interne, anche a quelle che ancora non sa di possedere.

Oggi il counseling viene riconosciuto come professione intellettuale non ordinistica (il counselor è iscritto infatti ad un registro professionale), ed è disciplinato, nel nostro Paese, dalla “Legge 14/01/2013 n. 4”.

“Il counseling professionale è un’attività il cui obiettivo è il miglioramento della qualità di vita del cliente, sostenendo i suoi punti di forza e le sue capacità di autodeterminazione. Il counseling offre uno spazio di ascolto e di riflessione, nel quale esplorare difficoltà relative a processi evolutivi, fasi di transizione e stati di crisi e rinforzare capacità di scelta o di cambiamento. E’ un intervento che utilizza varie metodologie mutuate da diversi orientamenti teorici. Si rivolge al singolo, alle famiglie, a gruppi e istituzioni. Il counseling può essere erogato in vari ambiti, quali privato, sociale, scolastico, sanitario, aziendale.”

http://www.assocounseling.it/utenti/definizione-counseling.asp

Il counseling prevede sia percorsi di gruppo che colloqui individuali o di coppia.

QUANDO INTRAPRENDERE UN PERCORSO DI COUNSELING

Puoi rivolgerti ad un counselor se vivi un momento di difficoltà (con te stesso, in famiglia, con i figli, sul lavoro, nelle relazioni), oppure se senti la necessità di definire meglio i tuoi bisogni e i tuoi desideri. Puoi iniziare un percorso di counseling se ti trovi a dover fronteggiare eventi particolarmente stressanti (fine di una relazione, perdita del lavoro ecc…). Se intendi accrescere il tuo livello di consapevolezza, o se vuoi individuare e potenziare le tue risorse. Ci si può rivolgere ad un counselor anche semplicemente perchè si avverte il bisogno di confidarsi, di confrontarsi e di essere ascoltati.

Chiunque senta il bisogno di avvalersi un professionista qualificato, attento e disponibile, in un tempo dedicato e in uno spazio protetto può rivolgersi ad un counselor.

COSA AVVIENE DURANTE GLI INCONTRI

Il counselor, attraverso una relazione fondata sul rispetto e sul valore dell’altro, cerca di orientare, favorire, sostenere e sviluppare le potenzialità della persona e di aiutarla a migliorare la qualità della sua vita. Durante gli incontri, il counselor ascolta in maniera empatica e non giudicante, e cerca di favorire così l’instaurarsi dell’alleanza di lavoro (la reciproca collaborazione) per agevolare atteggiamenti attivi e propositivi, che stimolano il raggiungimento della conoscenza e della consapevolezza di sé. Nel rispetto del codice etico e professionale le informazioni personali e i contenuti che emergono negli incontri sono strettamente riservati.

IL NOSTRO APPROCCIO

Il nostro approccio fa riferimento soprattutto alla teoria incentrata sulla persona, di Carl Rogers. Secondo le linee essenziali dell’approccio rogersiano, la relazione d’aiuto si fonda su una visione positiva dell’uomo e delle sue capacità: alla persona in stato di bisogno è riconosciuta la possibilità di acquisire le competenze necessarie per affrontare e risolvere le difficoltà in cui versa, con responsabilità. Il counselor può facilitare tale processo di assunzione di consapevolezza e di responsabilizzazione, promovendo una relazione empatica e di comprensione autentica.

Proponiamo percorsi individuali e di coppia, per adulti e adolescenti.

Per info e appuntamenti: info.ilcircodellafarfalla@gmail.com  3293145624